Skip to content

Farsi domande senza risposte causa insonnia.

18 aprile 2010

Sono le 05:53, è domenica mattina ormai, e non dormo.

Strano.

Non mi capita quasi mai.

Fatto sta che mi tiene sveglia un pensiero che rimpalla nella testa come un cane che graffia la porta quando ha bisogno di uscire.

Nulla di nuovo comunque, è un’equazione collaudata, uno di quei pensieri/barra/argomenti di discussione che sono un certo clichè.

Bene, tutto nasce dalla domanda:

“Perchè tante volte ci capita di voler qualcosa solo perchè non possiamo averlo, e poi, quando la preda/desiderio/fiamma/bersaglio/eros/meta si arrende al nostro richiamo tutto perde senso e colore?”

Ecco insomma, ogni volta che la questione si fa viva, giraerigira riesco sempre a giustificare la cosa con nuove argomentazioni di cui mi stupisco io stessa dei giri limbici che riesco a fare.  Alla fine forse è giusto ammettere a sè stessi che quello che si credeva essere un sentimento era solo un abbaglio, un fuoco alimentato dal capriccio.

Così, succede che ci si strugga in pensieri e azioni con il solo scopo di far centro, per poi fare spalluce quando finalmente l’oggetto del desiderio capitola. Si è troppo concentrati sulla sfida da impedirsi di valutare ciò per cui si sta tanto lottando.

La soluzione sarebbe un’attenta analisi degli elementi in gioco, valutazione delle variabili, stabilire relazioni  causa/effetto? Impossibile, è sentimento e non fisica quantistica.

Probabilmente per questo motivo è così diffuso, perchè non si seguono regole e si procede per impulso, così, senza pensarci troppo. Fatto sta che spesso sento racconti di persone, con le personalità più diverse, che s’incagliano in questo processo.

C’è poi anche il capitolo – questo non lo voglio. Poi, quando non c’è più diventa ciò che si voleva e spesso quando ormai è troppo tardi – ma questa è un’altra storia.

Si sprecano così tante energie/affetto/attenzioni/pensieri solo per bramosia. Aimè.

One Comment leave one →
  1. Giulia permalink
    18 aprile 2010 07:25

    ho letto proprio ora, prima di partire, e proprio questo, pensa.

    renard

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: