Skip to content

Your Project. David Lynch Projects.

21 luglio 2010

Sembra che di questi tempi la parola preferita dal regista David Lynch sia Project o, comunque sia sforni progetti uno via l’altro.

Questa mente dalla visione del mondo surrealista ha partorito due nuovi (brillanti) idee, la prima appena conclusa si chiama INTERVIEW PROJECT.

70 giorni, 30mila chilometri attraverso gli Stati Uniti d’America e 121 racconti di vita.

In alcuni dettagli, riprese o sfondi si può cogliere il lato nascosto delle piccole città americane semi dimenticate da Dio, che tanto rendono riconoscibile lo zampino del regista come nei suoi masterpiece Velluto blu e la serie televisiva Twin Peaks.

Quello che manca del suo solito bagaglio, è che in questo caso il regista ha abbandonato la componente visionaria, le sequenze angosciose e oniriche, le immagini crude e strane, ed il sonoro da cardiopalma lasciando spazio solo al suono della realtà.

Sono brevissime storie di vita reale catturate sulla strada di un coast to coast americano, sono interviste a persone incrociate per caso lungo un viaggio. Tutte le testimonianze poi prendono forma e sostanza sul web costruendo voce dopo voce un road trip che racconta qualcosa di nuovo ogni tre giorni.

E’ questo il Neorealismo cinematografico.

http://interviewproject.davidlynch.com/www/#/route

L’altra idea è quella di chiedere aiuto ai suoi fan a portare a termine il suo film/documentario LynchThree.

Come?

Ha messo in vendita tre oggetti ad edizione limitata (magliette, poster e borsa di tela) con stampato un suo autoritratto. L’acquisto di uno di questi al prezzo fisso di 50 dollari rende di diritto socio e cofinanziatore del progetto.

L’illuminazione, deriva dall’impagabile necessità di libertà d’espressione. Come lui stesso ha spiegato:

“Questa forma di finanziamento è unica perché permette ai registi di fare un film senza le costrizioni del sistema tradizionale. In più spero che la gente si esalti a sentirsi parte del viaggio”.

Così, oltre a diventare dei mini produttori, i fan potranno anche seguire la lavorazione del progetto giorno per giorno. Per donare e curiosare: ecco il sito http://www.lynchthree.com/shop.html

 

 

Check it also on: http://www.whatyoulove.it/author/guest-blogger/

2 commenti leave one →
  1. Mauri permalink
    20 ottobre 2010 16:43

    Trovo il progetto delle interviste davvero stupendo nela sua semplicita’. Tutti quei volti, gli accenti differenti,con uno stile che a me ricorda il neorealismo… la miseria della condizione umana gli e’ sempre piaciuta credo…ma il sito e’ fatto strabene, grazie per avermelo fatto scoprire…ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: