Skip to content

Sometimes…

24 settembre 2010

things are the way we think they are, sometimes they’re not.

Affermazione che è in pratica una banalità. Ovvio no?!

Non sempre quello che noi crediamo o siamo convinti funzioni in un certo modo, poi per forza lo è davvero.

Le maschere, servono a questo. E’ un inganno serio travestito da gioco.  Lì dietro puoi fare tutto, esser anche te stesso, quello vero finalmente, perchè nessuno lo potrà giudicare.

Vita facile, quella di chi si aggrappa ad un traversimento dell’anima.

2 commenti leave one →
  1. renard permalink
    24 settembre 2010 15:47

    ci è anche volpe

  2. Alexia Che Beve Tanta Poesia! permalink
    29 settembre 2010 13:11

    Io lo vorrei, andare in giro con una maschera da coniglio.
    Anche se in realtà il mio animale preferito è l’elefante. Ma la proboscide che mi pendola all’altezza dell’ombelico non sarebbe elegante, e poi, sull’autobus affollato, rischierei certamente di farmela strappare.
    Però non si può, specie se lavori ad uno sportello. Ma anche se fossi una centralinista, non mi farebbero andare al lavoro con una maschera.
    Allora mi accontento di quella che mi spalmo tampono disegno ogni mattina sulla faccia, con creme cere polveri e inchiostri.
    E la sera, prima di andare a letto, non basta sfilarsela, ma bisogna usare il sapone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: