Skip to content

Istantanea

15 dicembre 2010

Inizia piano, poi trotta, corre e ti colpisce come un treno.

Come al centro di un uragano trovi la pace quando attorno a te sembra che tutto si muova terribilmente veloce ed in modo confuso.

Confuso sei tu, frastornato ancora da quel treno in corsa che ti ha travolto.

Piano, nemmeno troppo piano, il vortice si placa e gli elementi ritrovano la loro collocazione naturale, lo stomaco smette di stringersi e la tua bocca di sorridere ebete.

Istituzionalizzazione del sentimento, presa di coscienza, perdita di interesse, sedersi immobili in attesa di “ancora una scossa”.

Nulla, o è dirompente o è noia.

R.I.P Love

3 commenti leave one →
  1. 20 dicembre 2010 18:07

    è a tratti inconfutabile e incontrovertibile che tu sia un pò, ma giusto un pizzico del segno della vergine.

    E se così non fosse ci assomigli un sacco.

    • 21 dicembre 2010 10:45

      Non so se sia nell’assoluto legato al segno della vergine, alla fine credo che a tratti a chiunque ci si rispecchi un po’, con più o meno impeto… Ma comunque hai centrato in pieno!

  2. 21 dicembre 2010 12:46

    si vede che mi conosco!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: